DOMENICO QUATTROCIOCCHI

ottocento siciliano, lojacono, leto, catti, de maria bergler

La Galleria è interessata all’acquisto di opere di questo artista.

Consultare la disponibilità delle opere
qui

Se volete essere contattati qualora siano disponibili in futuro delle opere di questo autore inviateci i Vostri dati:

tramite una email specificando la vostra richiesta a:
galleriadelnovecento@gmail.com

altrimenti utilizzando il modulo contatti del sito qui



TORNA ALL’ELENCO DEGLI ARTISTI



TORNA ALLA HOME



BIOGRAFIA

Suocero del pittore Saro Mirabella che aveva sposato la sua figlia Emma, fu allievo di Francesco Lojacono e Salvatore Marchesi
Studiò a Palermo sotto l’insegnamento di Lojacono e nel 1900 si recò a Roma, per frequentarvi la libera Scuola di nudo. Attratto dalla grandiosità della Campagna Romana, si dedicò invece, quasi esclusivamente, alla pittura di paese. Alla Quadriennale torinese del 1908 figurano i suoi dipinti: In Montagna; Dal poggio; Cala; alla Internazionale veneziana del 1909 inviò Brezza mattutina, e a Roma, nello stesso anno, presentò: Abbeveratoio; Campagna romana e Tramonto. Alla Mostra della "Pro Patria Ars" di Palermo (1916), espose altre tele. Nel 1922 prese parte alla Biennale Veneziana con: Effetto di luce e Lontano, lontano; nel 1923 a Torino partecipò alla Quadriennale con: In montagna e Cala la sera. Si citano ancora i suoi quadri: Quiete; Le mucche; Pastorella; Il ritorno dalla festa di San Nicola. Opere di questo artista sono collocate nella Quadreria Reale, altre furono acquistate dal Ministero dell’Educazione Nazionale per la Galleria d’Arte Moderna di Roma; altre ancora dal Municipio di Palermo per la locale Galleria d’Arte Moderna. Morì il giorno18 Aprile 1941 a Roma .
Altresì sue opere sono visibili presso GAMC(Bagheria) e la Collezione del
Banco di Sicilia(PA) .